sabato 28 gennaio 2012

INCENTIVI: Credito d'imposta al Sud e assunzioni stagionali

Non è una misura di semplificazione, a ben guardare, ma la proroga di un incentivo. Il credito d'imposta per le assunzioni a tempo indeterminato al Sud viene infatti prorogato di un anno e varrà fino a maggio del 2013. Il credito d'imposta era stato introdotto con il decreto del maggio del 2011. L'assunzione deve realizzarsi non più nei «dodici mesi successivi alla data di entrata in vigore del decreto» dello scorso maggio, ma «nei ventiquattro mesi successivi». L'altra misura che verrà particolarmente gradita dalla imprese meridionali (nel settore agricolo ma non solo) riguardale assunzioni dei lavoratori stagionali extra-Ue. In caso di riassunzione dello stesso lavoratore quest'ultimo avrà diritto al rinnovo del permesso di soggiorno entro 20 giorni. Condizione vincolante è che il lavoratore ri-assunto dallo stesso datore di lavoro dell'anno precedente, abbia rispettato tutti gli obblighi previsti nel permesso di soggiorno. L'autorizzazione al lavoro stagionale può essere concessa anche a più datori di lavoro che impiegano lo stesso lavoratore straniero regolarmente registrato. In questo caso il lavoratore è esonerato dall'obbligo di rientro nello Stato di provenienza per il rilascio di ulteriore visto da parte dell'autorità consolare. Il suo permesso deve ritenersi rinnovato fino alla scadenza del nuovo rapporto.
Fonte: Il Sole 24 Ore

Nessun commento:

Posta un commento